eroids
3282846452 - info@annamariadilorenzo.com

Chi canta o parla in pubblico desidera catalizzare l’attenzione degli ascoltatori. Il pubblico percepisce, magari solo intuitivamente, se chi ci sta di fronte, si trova a suo agio, oppure a disagio, se l’artista (o l’oratore) è sicuro di se, o se ha paura. E la differenza consiste nel tono di voce, nel timbro, nella velocità di lettura, nel modo di articolarne ogni sillaba, nell’andamento melodico della voce, nei volumi, nel ritmo e, appunto, nella scelta delle pause. Chi è a disagio ha paura dei silenzi, delle pause, e farà di tutto per accorciarle e/o evitarle. In questo articolo ti svelo il potere segreto del silenzio, e come utilizzarlo per emozionare chi ti ascolta, e apparire più sicuro…

imparare a cantare

IMPARARE A CANTARE DA ADULTI: È POSSIBILE?

Imparare a cantare da adulti è possibile. Anzi, è facile e divertente. Abbracciare le proprie passioni, coronare un vecchio sogno, esprimere la propria creatività, liberare la voglia di cantare, migliora la qualità della nostra vita e delle nostre relazioni sociali, professionali ed affettive. Riesci a immaginare la soddisfazione che si prova ad esibirsi di fronte agli altri, anche se “sono” solo i propri amici? Un corso per adulti, magari online, consente di consolidare la propria predisposizione al canto e alla musica in generale, o anche di formarla a partire da zero.

scegliere corso di canto

SAI SCEGLIERE IL CORSO DI CANTO ADATTO A TE?

Ami la musica? Ti piacerebbe cantare, ma credi di non essere portata/o per il canto? Ecco quattro step fondamentali da seguire quando ti trovi nel dubbio di quale potrebbe essere il corso di canto migliore per te. Oggi sul mercato le opzioni sono tante, anche troppe: scuole di musica che offrono tra le loro possibilità di scelta, anche almeno un corso di canto, insegnanti che lavorano privatamente, a casa o nel loro studio. I moderni strumenti di comunicazione danno anche la possibilità a molti voice coach di proporre un corso di canto online, risolvendo i maggiori problemi di costi e praticità.

cantare fa bene alla mente

CANTARE FA BENE … ALLA MENTE (2 parte)

Cantare fa bene alla mente: parleremo quindi di autostima, di socialità, di autodisciplina, di stimoli per la creatività, di intelligenza. Imparare a cantare, oltre a essere piacevole e gratificante, si configura come un vero e proprio percorso alla scoperta del proprio sé e del miglioramento continuo della propria persona, e questo è di certo uno dei benefici aggiuntivi che il mio metodo di insegnamento può portare a ogni studente, indipendentemente dall’età e dalle finalità artistiche o professionali.

cercare un insegnante di canto

COME SCEGLIERE L’ INSEGNANTE DI CANTO CHE FA PER TE

Vuoi imparare a cantare? Cerchi una brava insegnante di canto? Ecco i principali errori da non commettere assolutamente, e alcuni consigli che ti permetteranno di scegliere il miglior insegnante di canto, evitando delusioni e frustrazioni, e risparmiando tempo e denaro. Per abbattere le barriere legati ai costi e alle distanze, molti voice coach lavorano efficacemente online con i loro allevi utilizzando le videoconferenze. Provare non costa nulla.

cantare fa bene alla mente

4 MOTIVI PER CUI CANTARE FA BENE … ALLA MENTE (1 parte)

Cantare fa bene alla mente perché rende felici. Cantando si è in grado di provare un genuino sentimento di libertà e liberazione dall’oppressione di tutte quelle emozioni che tendiamo a reprimere. L’azione rilassante del canto va molto più in profondità, e va a braccetto con la sua capacità di “scollegare” la mente dai pensieri negativi, dagli stati d’animo cupi e pesanti, svuotandola, durante l’azione del cantare, dai suoi contenuti più pesanti. Mentre cantiamo, non riusciamo a focalizzarci suoi problemi e sulle preoccupazioni, ma ci lasciamo cullare dalle onde sonore.

cantare fa bene

4 MOTIVI PER CUI CANTARE FA BENE … AL CORPO

Non importa se l’obiettivo per il proprio futuro è quello di diventare un cantante, di assecondare una passione o semplicemente di divertirsi: tutti possiamo cantare e trarne importanti benefici. Cantare fa bene al corpo, perché con varie modalità, aiuta a promuovere in noi uno stato di benessere sotto il profilo biologico. Ad esempio, consente di raggiungere uno stato di rilassamento generale, dal quale trarrà beneficio l’intera persona, e contribuisce a migliorare la funzionalità cardiaca e l’ossigenazione nel sangue, grazie ad una respirazione controllata e profonda.

CANTO TERAPIA: COSI’ LA VOCE CI REGALA BENESSERE

Può il Benessere scaturire dalla liberazione delle emozioni racchiuse nei suoni? E’ possibile grazie alle specifiche frequenze emesse, effettuare pratiche di training autogeno, tecniche di ricerche interiore e meditazione? Le frequenze sonore della voce hanno veramente un potere che trascende la semplice funzione di comunicazione con gli altri: esse sono in grado, ad esempio, di procurare sollievo, di rigenerare corpo e mente, e di promuovere l’equilibrio interiore. Imparare a conoscere e amare il nostro “suono originario”, non può che regalarci un durevole benessere.

imparare a cantare

PENSI DI AVERE UNA BRUTTA VOCE? NON TI SCORAGGIARE!

Anche quella che al primo impatto appare una brutta voce può avere successo, purché trasmetta emozioni forti e giunga dritta al cuore di chi ci ascolta. Con il sostegno di un voice coach si può imparare come riuscire ad esprimersi anche quando si possiede una voce “ribelle”. Infatti sono numerosi i cantanti che, prima di riuscire nella loro carriera, sono passati per la strada del fallimento e dell’insuccesso, per poi diventare i rispettati, acclamati e famosi artisti oggi da noi tutti conosciuti.

PENSI DI AVERE UNA BRUTTA VOCE? NON TI ARRENDERE!

Anche quella che al primo impatto appare una brutta voce può avere successo, purché trasmetta emozioni forti e giunga dritta al cuore di chi ci ascolta. Con il sostegno di un voice coach si può imparare come riuscire ad esprimersi anche quando si possiede una voce “ribelle”. Infatti sono numerosi i cantanti che, prima di riuscire nella loro carriera, sono passati per la strada del fallimento e dell’insuccesso, per poi diventare i rispettati, acclamati e famosi artisti oggi da noi tutti conosciuti.

Back to Top